La famosa storia della donna adultera perdonata che leggiamo nel vangelo di Giovanni al capitolo 8 ha tutte le caratteristiche del resoconto di un testimone oculare e non ci sono motivi per dubitarne l’autenticità. Tuttavia, e’ quasi certo che la storia non facesse parte del testo originale del vangelo. Infatti la storia viene solitamente messa fra parentesi nelle Bibbie moderne.

Il testo greco del Nuovo Testamento e’ stato preservato con grande cura e la storia della donna adultera costituisce soltanto uno dei due problemi seri per la critica testuale  (l’altro testo problematico e’ la fine del vangelo di Marco (16:9-20).

In effetti, la storia non compare nei manoscritti più antichi del vangelo di Giovanni. Alcuni altri manoscritti collocano la storia (in tutto o in parte) in posti diversi (dopo Gv 7:36 o 21:25, o addirittura nel vangelo di Luca, dopo 21:38 o 24:53) e questa incertezza dimostra che la storia proviene da un’altra fonte.

Togliamo quindi questa storia e facciamo una scoperta interessante:

Alla fine del capitolo 7, Nicodemo viene rimproverato dai Farisei perché ha preso la difesa di Gesù: “Sei anche tu di Galilea? Esamina, e vedrai che dalla Galilea non sorge profeta…

Se togliamo la storia della donna adultera cosa vediamo? Il testo continua con una risposta indiretta da parte di Gesù:

“… Gesù parlò loro di nuovo, dicendo: «Io sono la luce del mondo; chi mi segue non camminerà nelle tenebre, ma avrà la luce della vita».” (Gv 8.12) 

Sappiamo che Giovanni ama tanto citare Isaia nel suo vangelo e questa dichiarazione di Gesù sembra chiaramente alludere alla profezia di Isaia 9.2: “Il popolo che camminava nelle tenebre vede una gran luce; su quelli che abitavano il paese dell’ombra della morte la luce risplende.

Ora cosa scrive Isaia subito prima questo versetto? “Ma le tenebre non dureranno sempre sulla terra che è ora nell’angoscia. Come nei tempi passati Dio coprì di obbrobrio il paese di Zabulon e il paese di Neftali, così nei tempi a venire coprirà di gloria la terra vicina al mare, di là dal Giordano, la Galilea dei Gentili.

Ecco la risposta indiretta ma chiara ai Farisei: Esaminate meglio e vedrete che qualcuno di molto importante sorge dalla Galilea!