Salmo 2

  1. Perché le nazioni sono in tumulto ? Perché i popoli complotano[1] invano ?
  2. I re della terra insorgono ed i prìncipi cospirano insieme contro il SIGNORE e contro colui che ha ricevuto la sua unzione:
  3. “Spezziamo le loro catene, e gettiamo via da noi le loro corde”.
  4. Colui che regna[2] nei cieli ride; il Signore si fa beffe di loro.
  5. Poi Egli parlerà loro nella sua ira e nel suo furore li terrorizzerà:
  6. Sono io che stabilisco[3] il mio re sopra Sion, il mio monte santo.
  7. Io annuncio[4] il decreto: Il SIGNORE mi ha detto: “Tu sei mio figlio, oggi io t’ho generato.
  8. Chiedimi, io ti darò in eredità le nazioni ed in possesso le estremità della terra.
  9. Tu le spezzerai con uno scettro di ferro; tu le frantumerai come un vaso d’argilla[5].”
  10. Ora raggionate voi re; fate attenzione agli avvertimenti[6] voi principi[7] della terra.
  11. Servite il SIGNORE con timore, e gioite con tremore.
  12. Baciate il figlio, affinché il SIGNORE non si adiri e voi non periate nella via, perché la sua ira divampa in un attimo. È cosa buona[8] per tutti quelli che si rifugiano in lui!

 

[1] Verbo ebraico “haga” tradotto “riflettere” in Sal 1.2. Vedere nota 3 nel salmo 1.

[2] Lett. “siede”

[3] Oppure “ho stabilito”, “ho deciso di stabilire”, “sto per stabilire”. Il verbo ebraico significa letteralmente “versare, spargere”. Probabile allusione allo spargimento d’olio per l’incoronazione del re.

[4] Oppure “voglio annunciare”

[5] Lett. “da vasaio”

[6] Lett. “siate istruiti” o “disciplinati”

[7] La parola ebraica “shofet” significa sia “giudice” che “principe” o “re”, le due funzioni non essendo chiaramente distinte nell’oriente antico. Il plurale “shofetim” è il nome del libro dell’Antico Testamento chiamato “Giudici”.

[8] Stessa espressione di quella usata in Salmo 1.1.

Annunci