Il primo capitolo del vangelo di Matteo è diviso in due parti. Nella prima Matteo ci parla della genealogia di Cristo fino ad Abraamo (1-17). Nella seconda, descrive la sua nascità.

In realtà, queste due parti sono unite da una parola greca che, purtroppo, non appare nelle nostre traduzioni: la parola “genesis” (γενεσις) che Matteo usa due volte. Nel versetto uno, Matteo ci da la “genesis” di Gesù Cristo. Nel versetto 18, ci dice che “la genesis di Gesù Cristo avvenne in questo modo…”

La parola “genesis” significa “origine”, sia nel senso di “stirpe” che nel senso di “nascità”. Questa gamma di sfumature permette a Matteo di esprimere perfettamente la doppia origine di Cristo.

Qual’è la “genesis” di Cristo ? Una lungissima genealogia di uomini e donne… e anche una generazione miracolosa effettuata dallo Spirito Santo.

Annunci