I riformatori protestanti del cinquecento hanno riscoperto il fatto che la “fede” secondo la Bibbia include tre elementi: sapere, credere (la verità di alcuni fatti) e fiducia. Ecco alcuni versetti essenziali per una sana e completa definizione della fede:

  • La fede è sia attiva che passiva (Gal 5:6 e Gesu Cristo 2:17)
  • La fede è strettamente legata all’ubbidienza (1 Sam 15:22; Ro 1:5; 16:26. Confrontare Ro 1:8 e 16:19) ma è distintta da essa (Ro 6:16).
  • L’oggetto della fede è Cristo. Ciò vuole dire che ci affidiamo interamente ed esclusivamente al Sig. Gesù Cristo per la nostra giustificazione e la nostra salvezza. (Atti 10:43; 16:31; Ro 3:21-23).
  • La fede è uno strumento usato dallo Spirito Santo. Non siamo salvati perché abbiamo la fede ma attraverso la fede. (Ef 3:16-17).

Questo è un punto essenziale. Molte persone dicono “io ho la fede” senza precisare in che cosa, come se il fatto stesso di avere fede fosse sufficiente. Invece, la fede ha un carattere oggettivo: il potere di Cristo che ci salva. È Lui, l’oggetto della nostra fede, che ci salva.

“Non è la fede in Cristo che salva; è Cristo che salva tramitte la fede.”

(Benjamin Warfield).

  • La fede è uno strumento essenziale alla nostra salvezza. Unio non può essere salvato senza la fede: Ro 1:17; 3:22,27; 14:23; 2 Co 5:7; Gal 3:2; 3:14; Fi 3:9; Ef 2:8; Heb 11:6.
  • La fede è legata al ravvedimento. Tutti due accadono allo stesso momento: il ravvedimento vuole dire “tornare da…” e la fede “tornare verso…” Il movimento è lo stesso. Il ravvedimento include il rimpianto per le nostre azioni passate con la determinazione di cambiare. Vedere Ez 14:6; Mc 1:15; 6:12; Atti 2:38; 3:19; 17:30.
  • La fede è un dono di Dio. La da a chi vuole e non è qualcosa che possiamo avere o produrre naturalmente (Atti 5:31; 11:18; Fil 1:29; 2 Tim 2:25)
  • In fine, la vera fede produce frutto. (2 Co 7:8-13; Gc 2)
Annunci